Skip to main content

Come operiamo

In linea con i requisiti di performance della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) e le best practice di settore, TAP ha avviato varie  consultazioni con le parti interessate dalle prime fasi di sviluppo del progetto con la volontà di instaurare un dialogo aperto e reciprocamente vantaggioso.

Durante la fase di valutazione delle diverse alternative di tracciato, TAP ha coinvolto autorità, organismi di regolamentazione, ONG e comunità localizzate lungo le alternative di percorso. TAP ha selezionato il tracciato finale  dopo aver accolto le osservazioni di tutti i portatori di interesse coinvolti.

Approfondite consultazioni e coinvolgimento delle parti hanno segnato le varie fasi delle Valutazioni di Impatto Sociale e Ambientale (ESIA), ivi compresi il pre-scoping, l’ottimizzazione del tracciato, la delimitazione del campo di indagine, l’ESIA e la sua divulgazione.

Ulteriori consultazioni verranno condotte con riferimento alle attività di Acquisizione e Asservimento dei Terreni nel Paesi che TAP attraverserà.

I piani di coinvolgimento dei portatori di interesse

Al fine di strutturare e formalizzare il coinvolgimento delle parti interessate, TAP e le imprese coinvolte hanno elaborato Piani di Coinvolgimento dei Portatori di Interesse (SEP) per ciascuna fase di progetto e per ciascun Paese di transito – Grecia, Albania e Italia -, in conformità alla legislazione nazionale vigente e alle specifiche necessità di progetto per ciascun Paese.

Tali piani illustrano i diversi strumenti di sensibilizzazione utilizzati da TAP per informare le comunità interessate e tutta la popolazione sulle attività e le decisioni legate al progetto. In Italia, TAP ha fatto informazione sul progetto sia in maniera diretta, attraverso il coinvolgimento delle comunità locali in incontri dedicati e tramite la presenza di un desk informativo nei mercati comunali di Melendugno, San Foca, Vernole, Borgagne; sia in maniera indiretta, attraverso spazi informativi su quotidiani ed emittenti televisive locali, presenza a convegni e tavole rotonde, produzione di materiali di comunicazione e realizzazione di un portale dedicato al progetto interamente in italiano (ora sostituito dal sito attuale).

In questa sezione, pubblichiamo i principali Piani di Coinvolgimento dei Portatori di Interesse relativi alle diverse fasi di progetto nei tre Paesi attraversati dall’opera, nel rispetto  del dovere di informazione del pubblico e dei nostri standard elevati in materia di trasparenza e responsabilità.

Società civile

Parte dell’impegno di TAP risiede nel coinvolgimento di tutti i membri della società civile, incluso le organizzazioni non governative (ONG) interessate al progetto. TAP collabora con svariate ONG e comunità locali, con lo scopo di garantire che il progetto sia sostenibile e anche utile.

A tal proposito, siamo aperti e disponibili al dialogo costruttivo e pacifico, con l’obiettivo di fornire informazioni precise, trasparenti e aggiornate riguardo al progetto, di assicurare una facile comprensione ed evitare un’interpretazione sbagliata dei fatti.

Di seguito sono riportate le risposte ai report pubblicati dalle ONG riguardanti il progetto.

 

Documentazione di riferimento

Risposta iniziale di TAP al Report Bankwatch “Fumo e specchi”

Il report “Fumo e specchi: perché le promesse climatiche del Corridoio Meridionale del gas non hanno senso”, pubblicato a gennaio 2018, si occupa delle emissioni fuggitive di metano e ha l’obiettivo di quantificare e valutare la potenziale rilevanza delle emissioni prodotte dal Corridoio Meridionale del Gas. Concentrandosi esclusivamente sulle emissioni fuggitive, il report non riconosce i benefici del progetto TAP all’interno dei paesi interessati, gli investimenti a favore delle comunità locali e il ruolo del gas nella riduzione delle emissioni da altre fonti energetiche come il carbone. Inoltre, non tiene conto delle misure che TAP ha adottato per ridurre e minimizzare le emissioni di gas serra durante il processo di progettazione, costruzione e funzionamento del gasdotto. 

Scarica

Altri documenti di riferimento